Elise è la classica ragazza siciliana forte e legata alla propria terra. Forse sono state proprio questa sue qualità interiori a renderla così ostinata e spingerla ad inseguire il suo sogno, quello di una carriera nel mondo della musica.

Dopo aver finalmente trovato il produttore giusto, Giuseppe Barbera di EnZone Records, è uscito “A cuore aperto”, album esordio anticipato lo scorso 5 maggio dal video dell’omonimo singolo. Grazie alle giuste sonorità country pop, la fatica discografica affronta con chiarezza temi sociali di grande importanza in questo momento storico, dal bullismo all’anoressia, dai primi amori alla denuncia verso una società sempre più corrotta.

A cuore aperto”, il pezzo che dà il nome all’album, è senz’altro quello maggiormente vicino alle sonorità country: un invito a esprimere a gran voce i propri sentimenti, a non lasciarsi sopraffare dalle paure e ad affrontare l’amore e la vita con coraggio. Bisogna sentire il fuoco dentro, lasciarsi andare alla gioia del momento, osare appunto “a cuore aperto”.

Altro episodio degno di menzione è a mio parere “Perfezione apparente”, la denuncia di un ideale di bellezza sbagliato, quello delle copertine e delle passerelle, che spesso porta molte donne all’anoressia, un mondo fatto appunto di illusoria compiutezza estetica.

Dalle sonorità più delicate, ma dal testo più sostenuto, è invece “In mezzo all’inferno”: la voce di Elise è protagonista insieme a un violino che funge da controcanto e con cui crea un inno contro il mondo falso in cui viviamo, pronto a incatenare le persone più fragili. Il brano diventa quindi un incitamento a superare i propri limiti per spezzare le strette catene della società.

La giovane Elise, classe 1992, è autrice delle sue canzoni, un aspetto on il suo stile country, questa giovane cantante è pronta a portare al successo uno stile prettamente americano anche in Italia. Che sia la futura Taylor Swift made in Italy?

Sarah Colautti

Fonte

ultima modifica: 2019-02-10T16:54:43+00:00 da EnZone Records